Documentazione, articoli, guide ed approfondimenti sull'utilizzo dei servizi di Lanciano.it

Informazioni generali

Lanciano.it Roadmap 2023

Indice

Premessa

Il 7 ottobre 2022 ho aperto un post su lanciano.it annunciando che stavo lavorando alla riscrittura da zero del forum che era fermo alla versione del 2005, versione che a causa degli aggiornamenti software avvenuti sui server nel corso di tutto questo tempo, ovviamente non funzionava più.

Questa nuova versione andata online un mese dopo quel messaggio, aveva (ed ha tuttora) lo scopo di preservare l’enorme patrimonio di ricordi che migliaia di foto e circa 1.5 milioni di messaggi sono li a testimoniare.

Durante quel mese trascorso nuovamente a sfogliare quelle pagine, a rileggere quei messaggi, a guardare quelle foto, mi sono fermato più volte a riflettere, diciamo che spesso non ci ho dormito la notte, sul fatto che quel sito non meritava la sorte che gli era toccata durante tutti questi anni di abbandono totale, ma aveva bisogno di un nuovo scopo, di una nuova funzione.

Ho anche riflettuto a lungo su quello che era internet allora e quello che è diventato oggi. Su come è passato ad essere, da un mondo tutto da scoprire e costruire, fatto dagli utenti e per gli utenti, ad un mondo in mano a 4/5 multinazionali che si servono di utenti ignari per fare profitti colossali.

Qualcuno due domande se le faceva già in tempi non sospetti

Oggi per moltissime persone internet si riduce a quelle 4/5 app che hanno (pre)installato sul telefonino e non escono da quel recinto. Non sanno uscire o non sanno di poter uscire da quel recinto. Sono come il cane che dopo una vita passata con la catena al collo, se gliela tolgono, continua a fare avanti e dietro sullo stesso percorso.

E’ disponibile tra gli approfondimenti la traduzione di un saggio di Cory Doctorow che spiega molto bene la dinamica che porta sistematicamente i servizi online e i social network di natura commerciale a deteriorarsi progressivamente dal punto di vista degli utenti. Lui definisce questa dinamica senza mezzi termini come enshittification, ossia grosso modo immerdificazione. E’ un po’ lungo da leggere, ma ne vale davvero la pena, fallo!

Ma li fuori c’è il mondo. Molti se ne sono dimenticati (me compreso), tanti neanche lo sanno, ma c’è un mondo che è andato avanti spesso con zero risorse e fuori da ogni logica commerciale che predomina su internet oggi.

E Lanciano.it da adesso ha un scopo ben preciso: quello di tornare ad essere parte di quel mondo alternativo, libero da logiche commerciali, libero dalla corsa all’engagement ed alla monetizzazione, libero dalla pubblicità, una internet più umana, tecnologia al servizio delle persone e non persone al servizio del mondo tecnologico. E di aprirne le porte per chi vuole tornare a scoprire l’internet che c’è li fuori, come si faceva agli inizi degli anni 2000.

Come dice una canzone del gruppo indie (ovviamente lancianese)
THE FUNNELS:

HO UNA SUPREMA MISSIONE DA COMPIERE

LA DEMERDIFICAZIONE DI INTERNET

Cosa è stato fatto

IL FORUM.

Il primo passo è stato ovviamente quello di riscrivere da zero il Forum di Lanciano.it che non funzionava più. Su quelle pagine ci sono 1.5 milioni di messaggi, sono nati amori (alcuni sono anche scoppiati eh), amicizie, idee… non potevano andare perduti. E come da tradizione, è stato scritto in puro html+php senza l’ausilio di nessun software/framework/cms esterno. La versione precedente era stata scritta con il blocco note, e così doveva essere adesso (vebbè, ho usato VsCode), cercando di avvicinarmi il più possibile all’aspetto di allora anche graficamente. Sono tornate alla luce anche le gallery degli utenti e quelle ancora più preistoriche ante 2005. Alcuni di quei ragazzi in quelle foto, oggi hanno figli maggiorenni. Missione compiuta il 4 Novembre 2022.

LANCIANO.IT SOCIAL CLUB: MASTODON

Ormai preso dalla passione di questo tuffo nel passato, ero ossessionato sul come fare un salto nel futuro. Ed in questo mi è venuto in aiuto Elon Musk. Avevo già sentito più volte parlare di Mastodon, ma non avevo mai approfondito. Proprio in quei giorni invece era salito alla ribalta delle cronache per la “mastodontica” migrazione che stava avvenendo, soprattutto in America, da Twitter verso questa nuova piattaforma Opensource, dovuta ai malumori causati dal folle multimiliardario.

“zitte zitte… ma vu vedè che…” mi sono detto. Ed ho fatto! Dopo un altro mese e mezzo di test e smanettamenti, missione compiuta, il 23 Dicembre 2022, il giorno della Squilla Lancianese, vede la luce Lanciano.it Social Club.

Accedi all’istanza Mastodon di Lanciano.it per iniziare ad esplorare il fediverso (l’universo federato), il nuovo concetto di social network federato, libero e decentralizzato.
Nessuna pubblicità, nessuna sponsorizzata, nessun algoritmo, nessun tracciamento, nessuna profilazione.
 
“La tua home feed dovrebbe essere riempita con ciò che conta di più per te, non con ciò che una corporazione pensa che dovresti vedere. Social media radicalmente diverso, di nuovo nelle mani delle persone.” (Mastodon team).

AUTENTICAZIONE CENTRALIZZATA / NUOVA HOMEPAGE

Si dice che l’appetito vien mangiando, e quindi magneme. Uno scoglio che ho incontrato durante il passaggio precedente con Mastodon, era sul come fare a trasferire gli utenti dal Forum a Mastodon mantenendo gli stessi nickname e possibilmente la stessa password. Non volevo assolutamente che il primo pinco pallino spuntasse dal nulla ed andasse a fregarsi il nickname di qualche utente storico. E questo l’ho fatto con uno dei miei hack poco ordodossi (non scendiamo nei dettagli che è meglio).

Ha funzionato, ma la procedura era ancora troppo macchinosa e confusionaria per l’utente finale, sia per le nuove registrazioni che per i vecchi utenti. Ma soprattutto perchè volevo di più: Già avevo in mente di non fermarmi a Mastodon ma andare oltre con ulteriori servizi e la cosa si sarebbe ripresentata ogni volta, andando a complicare le cose sempre di più ad ogni novità futura. Avrei corso anche il rischio che con il passare del tempo un utente si sarebbe ritrovato con 5 password diverse su 5 diversi servizi, andandole a cambiare qua e la… e non riuscendo più ad accedere a nulla.

Allora è arrivato il momento di fermarsi e studiare un sistema di autentificazione centralizzata, un unico centro per le password condiviso con tutto quello che c’era già e compatibile con la stragrande maggioranza di software che aggiungerò in futuro: LDAP.

Ho quindi configurato un server LDAP. Ho poi riscritto il servizio di autenticazione di Lanciano.it per connettersi al server LDAP al quale ho collegato anche Mastodon.

Ho poi risistemato la HomePage di Lanciano.it che diventa ora un pannello di controllo per gli utenti: Registrazione nuovo utente, recupero e cambio password, ecc. Registrandosi o cambiando la password ed impostazioni da qui, lo si fa per tutti i servizi presenti e futuri.

Mi piacerebbe poter centralizzare anche il papozzo (avatar come si dice oggi), ma per ora non è una priorità.

I dettagli sull’autenticazione su Lanciano.it li trovi qui.

LANCIANOBLOG.IT: WORDPRESS FEDERATO

Avevo questo dominio, Lancianoblog.it parcheggiato dal 2007 e l’idea era quella di regalare gratuitamente un blog a chiunque ne avesse fatto richiesta. Beh, meglio tardi che mai no?

Il 65% dei siti internet al mondo sono basati su WordPress. Su lancianoblog.it hai il tuo blog WordPress gratuito, senza pubblicità, senza porcherie nascoste, all’indirizzo:

https://nome-a-tua-scelta.lancianoblog.it

Questo è il TUO SPAZIO su internet, dove puoi esprimerti al meglio (sempre nei limiti della decenza, del buon senso e della legalità). Questa è CASA TUA. Basta dare in pasto alle multinazionali i tuoi pensieri che poi si perdono nei meandri dei social, nessuno riesce più a trovarli e diventano lo strumento per farti studiare dagli algoritmi, proporti pubblicità e contenuti mirati ed indirettamente sfruttarti economicamente.

Se hai qualcosa da dire, se hai da esprimerti, fallo a casa tua e poi ricondividi nei social i link, non i contenuti. Per mezzo di un plugin i tuoi contenuti possono essere anche seguiti e commentati direttamente dal fediverso!

Scegli tra 20 temi selezionati (nel tempo magari ne aggiungeremo altri), dai un tuo tocco personale… Torna a scrivere, raccontare, condividere… per il semplice gusto di farlo!

Il limite è la tua fantasia!

Attiva il tuo blog in 5 minuti su https://lancianoblog.it

Cosa faremo

I rami dell’albero che vedi nell’immagine, sono solo una parte dei software liberi che possono connettersi al Fediverso (universo federato). Sono scritti e mantenuti da comunità di volotari, spesso con pochissime risorse ma con tanta passione ed idee innovative.

E sono tutti software diversi tra loro ma che hanno una cosa in comune, il protocollo di comunicazione ActivityPub: possono parlare tra loro! Un autore da WordPress può essere seguito da un utente Mastodon, che può commentare l’articolo WordPress da Mastodon.

Ecco, l’obiettivo per il 2023 è quello di aggiungere su Lanciano.it almeno un servizio per ogni macro area che vedete sull’albero, ma non solo.

Uno alla volta ed in ordine sparso, nel network di Lanciano.it entreranno a far parte nel corso dei prossimi mesi:

MATRIX / CISTITU?

Può non rinascere anche CiStiTu? certo che no! E se lo fa, lo fa alla grande, su una piattaforma all’avanguardia, anchessa federata. Comunicazioni criptate in chat testuali, audio/video, videoconferenze, stanze, gruppi, ambienti virtuali 3D, ponti verso altri sistemi di messaggistica tradizionale come WhatsApp, Messenger, Telegram, ecc. Un unico centro di comunicazione istantanea. Tutte le altre app, volendo, le potrai buttare.

UPDATE: CiStiTù? è online!
Missione compiuta il 4 Marzo 2023.
Leggi l’introduzione e la guida all’uso.

NEXTCLOUD

Servizi di collaborazione, calendari, office, file sharing e tanto altro. L’alternativa a Google Suite, Dropbox e MS Office365 / Teams

UPDATE: AnxaCloud è online!!
Missione compiuta il 18 Aprile 2023.
Accesso su cloud.lanciano.it

PIXELFED

L’alternativa libera ad Instagram, dedicata alle foto.

PEERTUBE

L’alternativa libera ad youtube, dedicata ai video.

MEDIAWIKI

MediaWiki è il software su cui gira Wikipedia, anch’esso opensource. Qui il discorso è un po’ diverso. Mi piacerebbe tanto che anche Lanciano avesse una sua Wikipedia locale, fatta dalle persone di lanciano, dove viene raccolta la storia, i personaggi, gli aneddoti, i racconti, le leggende… ma io non sono in grado. Io posso mettere a disposizione lo strumento, potrei al massimo riportare le informazioni delle pagine che c’erano un tempo su Lanciano.it riguardanti la storia e le chiese, ma probabilmente sono incomplete e forse inesatte. Avevo 20 anni fa anche raccolto in digitale i testi sul miracolo eucaristico presi da un libro grazie all’autorizzazione che mi avevano dato i responsabili che lo avevano scritto. Ma servirebbero volontari capaci di raccogliere i contenuti. Io sono a disposizione con lo strumento, la parte tecnica e tutto il supporto possibile.

VARIE ED EVENTUALI

Le possibilità sono infinite, penso ad esempio a Funkwhale per la musica, a BookWyrm per la condivisione di recensioni (e lo scambio) di libri, a Mobilizon per la segnalazione di eventi, a Karrot per l’organizzazione di gruppi locali di scambio etico, a MineTest, un motore open simile a minecraft per il gioco online in ambienti autocostruiti… non si finisce davvero più se ci mettiamo a scavare tra le alternative libere alla merda a cui siamo abituati.

ACTIVITYPUB SUL FORUM CLASSICO

Dimenticavo… sto maturando alcune idee che forse, e dico forse, potrebbero ridare vita anche al vecchio forum, con funzionalità di federazione, notifica, ma devo ancora metterle in ordine. Vedremo, ci devo dormire ancora qualche settimana su.

Perchè lo fai?

Lo faccio innanzi tutto perchè mi appaga. E’ la mia passione, il mio hobby, ed anche la mia vita. Ho passato 25 anni lavorando sul web, grazie al web ho costruito il mio futuro, mi ha dato e mi continua a dare tante soddisfazioni, ed a 50 anni è arrivato il momento di ridare qualcosa indietro alla rete.

Un altro motivo per cui lo faccio è perchè dopo le riflessioni di cui parlavo all’inizio di questo articolo, e ripensando a com’era prima la mia esperienza online, sinceramente sono stanco della piega presa da Facebook, il social che ho utilizzato di più in tutti questi ultimi anni. Cliccate sull’immagine qui affianco ed ingranditela: questo è il mio feed di Facebook di qualche giorno fa, 14 post di cui 5 sponsorizzate e 9 contenuti suggeriti. Ma chi glieli ha chiesti? Ed i miei amici dove sono? Entro su FB per leggere le persone che seguo oppure quello che vogliono loro? Va bene qualche pubblicità, ma quando è troppo è troppo!

Sono stanco anche del fatto che se entro per caso su un sito che vende biciclette, per un mese devo sorbirmi biciclette ovunque. Manca solo che mi suonino alla porta di casa per chiedermi se mi serve una bici, ma credo che arriveranno anche a questo se glielo lasciamo fare. BASTA. Non credo che sia solo io lo sfigato a cui capita questo. Voglio allontanarmi da questo schifo e voglio avvicinarmi ad un’altra internet, ed un’altra internet è possibile. Gli strumenti ci sono e nel mio piccolo voglio almeno provare a contribuire a diffonderli.

Cosa ci guadagni?

Ci guadagno innanzi tutto esperienza, conoscenza, contatti, faccio networking. E comunque, essendo una passione, un hobby, non è detto che io debba guadagnarci per forza qualcosa. Uno che gioca a Padel cosa ci guadagna? Piuttosto ci spende una barca di soldi tra affitto del campo ed attrezzatura. Uno che guarda Netflix dalla mattina alla sera cosa ci guadagna? Io non guardo netflix, ma mi metto davanti al pc ed ogni cosa che scopro, ogni cosa che mi riesce è una gioia ed una soddisfazione indescrivibile. Spesso e volentieri mi incazzo pure eh!

Chi paga?

Al momento i costi di gestione non superano i 50 euro al mese, e penso che possono rimanere tali anche con un discreto aumento di traffico di utenti, ottimizzando le cose. Potrebbero aumentare di circa 10 euro al mese ad ogni servizio aggiuntivo che ho elencato in precedenza, ma neanche è detto. Se restano questi, non è e non sarà mai un problema.

Se invece questa mia follia dovesse avere un successo clamoroso le cose potrebbero evolvere in qualcosa di più strutturato. Come ad esempio un’associazione culturale per la promozione del software libero. Lanciano.it Foundation. Ci sono esempi virtuosi di associazioni di questo tipo che si mantengono grazie alle donazioni degli utenti, con le quali riescono a mantenere i servizi attivi ed anche a pagare i tecnici che ci lavorano a tempo pieno.

Il mio sogno è che Lanciano.it un giorno diventi un laboratorio di idee, finanziato e sostenuto dai suoi associati/utenti. E che magari riuscirà anche a creare qualche posto di lavoro con le idee che ne verranno fuori.

E’ un sogno?
Sci lo è, e grosso pure!
Ma senza sogni… che cazze campeme a fa?

:asd:

Se ti tira tutto quello che ho scritto, io sono qui ed aspetto il tuo contributo, in qualsiasi forma tu pensi di poter dare. Anche solo venendo ogni tanto a dare uno sguardo senza dire una parola. Da solo non vado da nessuna parte… Bugia, ste cose che faccio e metto online le uso comunque per me, visto che essendo sul fediverso non sono da solo li dentro, sto scoprendo cose di cui ignoravo l’esistenza, sto inziando ad interagire ed a conoscere tanta bella gente di fuori. Ma mi piacerebbe ricreare una situazione locale come ai vecchi tempi, e per una nobile causa.

Quindi… lo hai letto il saggio di Cory Doctorow che ho linkato prima? No? Mbè leggilo, chiudi quel cazzo di Facebook ed andiamoci a riprendere internet.

Ci vediamo nel Social Club.

PS: La condivisione di questo post sarà altissimissimamente apprezzata!

Sampei (Sampozzo – Nicola)